top of page

Barbera d'Alba Superiore DOC NID

NID in piemontese indica il NIDO per gli uccelli, ma fa anche pensare a un luogo accogliente, protetto, morbido. In inglese lo stesso suono si riferisce alla parola need, che significa bisogno, NECESSITÀ, forte desiderio di qualcosa.

CASETTA_barbera-Alba-NID_OK.png
La scheda tecnica di Carlo.jpeg

La scheda tecnica di Carlo

Vitigno: Barbera
Vinificazione: la raccolta è tradizionale con diraspatura e macerazione di 10-12 giorni a temperatura controllata. La fermentazione avviene in acciaio
Affinamento: l’affinamento avviene in barriques, dopodichè il vino riposa in bottiglia per alcuni mesi prima dell’immissione in commercio
Colore: rosso rubino intenso con riflessi granata
Profumo: in entrata spiccano piacevoli aromi fruttati e  che richiamano i frutti di bosco (mora, cassis) e prugna. L’affinamento regala note caratteristiche di cacao e leggera tostatura
Gusto: in bocca si avverte una buona dolcezza, accompagnata da una nota acida gentile e armonica, tipica della Barbera. Si distinguono gli aromi percepiti al naso: piccoli frutti neri e confettura di prugne. Il tannino è chiaramente percepibile, ma delicato e gradevole Sul finale, la sua nota leggermente asciutta e sapida smorza la dolcezza avvertita in entrata e richiama la fava di cacao e il cioccolato fondente
Abbinamenti: ideale per primi piatti della tradizione, carni al forno e stufate, formaggi stagionati
Temperatura di servizio:   16 – 18° C

La scheda emozionale di Martina

Vi sblocco un ricordo: vi è mai capitato, da bambini, di sentire quel profumo di frutti rossi cotti, quando la mamma o la nonna cucinavano la marmellata di prugne, o quando una crostata burrosa e friabile cuoceva in forno?

Ecco. La prima sensazione che NID mi regala è il ritorno immediato all’infanzia, ai ricordi della merenda dai nonni in campagna, al profumo che si respirava sotto il pergolato carico d’uva o sotto gli alberi di “ramassin” vicino ai filari.

In bocca esplode una sensazione succosa, mordente, con un’acidità netta ma gentile, tutta femminile!

La Barbera è femmina, e come tale, nel bicchiere si rivela suadente ma all’inizio ritrosa, piena di carattere, ricca di profumi, pungente di acidità e tannini, ma corposa e rotonda di frutti rossi, confettura e un accenno di cacao sul finale. Come resisterle? 

Martina.jpeg

Info Tecniche

Etichettatura ambientale 

Etichettatura Ambientale FIL_.png
bottom of page